archeologia
 

La nascita del cotto lombardo

Nel 1400 Francesco Sforza, visitando la Fornace Curti, fece una scoperta che rivoluzionò il modo di decorare chiese e palazzi nobiliari. Due secoli fa, la Fornace era una comunità di lavoratori che provenivano da tutte le parti della Lombardia e vivevano all’interno della manifattura, con propri alloggi e una piccola Chiesa per le funzioni domenicali. Al giorno d’oggi, la famiglia Curti, proprietaria della Fornace da oltre sei secoli, ci accoglierà conducendoci attraverso un dedalo di stanze, cortili, scale ed edifici di varie epoche. Potremo assistere a tutte le fasi della produzione e della lavorazione dell’argilla, apprendendo le caratteristiche che rendono unico il cotto padano. Proseguiremo la visita nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie, celebre per il suo refettorio, dove è conservata l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci. All’interno e all’esterno della Chiesa ammireremo le decorazioni in cotto realizzate dagli artigiani della Fornace Curti.

Per concludere si può aggiungere una tappa in un Centro Artistico e Laboratorio di Ceramica a sperimentare con le proprie mani la sensazione che si ha toccando l’argilla fresca e sagomandola con vari attrezzi del mestiere.

 

Approvato da Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Photo courtesy: Fornace Curti

127
Info & Prenotazione
 
by Elesta in collaborazione con Shana Forlani
Dopo esperienze presso musei di Madrid, Chicago, Venezia e Torino. Fonda Trend and Tradition per valorizzare il patrimonio del design artistico italiano all’estero.
Gallery
 
Twitter

Foto a cura di Emanuela Colombo, Beatrice Costa, Elisabetta Gavazzi, Elena Artoni, Rossano Valeri
 

©2018 ELESTA TRAVEL
Sede legale: Via Guglielmo Silva, 39 - 20149 Milano - Tel: +39 02 43510906 - E-mail: info@elestatravel.it
P.IVA C.F. e Reg. Imp.: 08551350963 - N°REA MI 2033122