archeologia
 

A kind of blue in Milano

Possibile che Milano, così grigia, nasconda del blu? Il blu della meditazione, profondo come il cielo di notte. Il blu del mare, di cui in città si ha nostalgia, stretti tra i palazzi di città, da cui però si può fuggire per ritrovare il blu nei manti di Madonne di collezioni permanenti di Milano che attraversano le epoche, come sfondo di protezione e salvezza dell’umanità. Blu come elemento architettonico di luce, materia preziosa nei punti più salienti che filtrano dalle vetrate del Duomo di Milano. Elemento così presente in natura e così difficilmente riproducibile: ottenuto dalla polvere di lapislazzulo che si può ammirare nel paliotto d’altare di una chiesa nascosta nel centro di Milano. Fino al blu contemporaneo dalla spiritualità complessa proposta dai Sette Palazzi del Cielo dove il blu si intravede tra le macerie o come le installazioni che rendono blu la Chiesa Rossa.

2014
Info & Prenotazione
 
by Elesta
Gallery
 
Twitter

Foto a cura di Emanuela Colombo, Beatrice Costa, Elisabetta Gavazzi, Elena Artoni, Rossano Valeri
 

©2018 ELESTA TRAVEL
Sede legale: Via Guglielmo Silva, 39 - 20149 Milano - Tel: +39 02 43510906 - E-mail: info@elestatravel.it
P.IVA C.F. e Reg. Imp.: 08551350963 - N°REA MI 2033122