archeologia
 

Le città ideali

Che cosa è una città ideale e cosa significa viverci? Due grandi libri ce ne danno un’immagine teorica: “Utopia” di Thomas More (1516) e “La città del sole“ di Tommaso Campanella (1602). In che senso dovrebbe essere ideale? Nella testa dei due filosofi una forma urbana regolare e perfettamente geometrica avrebbe reso una comunità migliore, sia moralmente che socialmente. Vi avrebbe regnato armonia e ordine e questa armonia avrebbe reso l’uomo felice, onesto e corretto. Quindi hanno veramente qualcosa di straordinario? La loro forma geometrica perfetta ci comunica una sorta di magia? Venite con noi in un viaggio iniziatico alla ricerca del mondo ideale tra la sistemazione rinascimentale voluta da papa Pio II a Pienza, alla pianta a stella geometrica di Palmanova, all’addizione erculea di Ferrara, alla città ideale di Sabbioneta. Ma non mancano gli esempi più recenti: dalla tardo ottocentesca Crespi d’Adda, all’ideologia imprenditoriale di Olivetti a Ivrea fino alla fantasia architettonica di Tomaso Buzzi alla Scarzuola in provincia di Terni.
2018
Info & Prenotazione
 
by Elesta Travel
Gallery
 
Twitter

Foto a cura di Emanuela Colombo, Beatrice Costa, Elisabetta Gavazzi, Elena Artoni, Rossano Valeri
 

©2018 ELESTA TRAVEL
Sede legale: Via Guglielmo Silva, 39 - 20149 Milano - Tel: +39 02 43510906 - E-mail: info@elestatravel.it
P.IVA C.F. e Reg. Imp.: 08551350963 - N°REA MI 2033122